Rimedi naturali per la pulizia in cucina

Rimedi naturali per la pulizia in cucina cover

Come si puliva la cucina un tempo, quando non esistevano detersivi?

Eppure la casa, le stoviglie e il bucato erano sempre perfetti! Cucinare è un mestiere, una passione, un metodo per risollevarti da una cattiva giornata e dovrebbe essere prescritto come terapia benefica. Il pensiero di dover pulire dopo aver cucinato, invece, spinge alcune persone a non prendere in considerazione nemmeno il gesto di deporre la pentola sopra i fornelli. L’incubo del cattivo odore è terrificante!

Esistono molte semplici alternative naturali agli attuali detergenti chimici per ripristinare la pulizia in cucina e cacciare i cattivi odori. E pensa, alcune di esse prevedono il riutilizzo di scarti che altrimenti butteresti nel cestino.

Spesso svolgi delle azioni meccaniche con prodotti per la pulizia che talvolta non ti portano, però, al risultato sperato, soprattutto se si parla di rimuovere cattivi odori e incrostazioni ostinate. Facendo un po’ di attenzione a quello di cui disponi per cucinare puoi risolvere in modo facile problematiche spiacevoli.

Fondi di Caffè e altre alchimie

  • Come stura-scarico
    Invece di depositare i fondi del caffè nel rifiuto umido, lasciali sciogliere con l’acqua corrente del rubinetto e aiuteranno lo scarico a mantenersi pulito, evitando incrostazioni e cattivi odori.
  • Come detersivo
    Puoi utilizzare gli stessi anche per pulire stoviglie che hai utilizzato per cucinare pietanze particolarmente saporite, come aglio, cipolla e il temuto uovo. Il segreto è separare piatti e pentole con odore, che laverai rigorosamente a mano, lasciandoli a bagno con i fondi del caffè per qualche ora, dal resto della stoviglieria, e non utilizzare acqua calda, che tende a far sedimentare l’odore.
  • Per togliere l’odore dalle mani
    Usali sfregandoti le mani se cucini senza guanti e l’odore rimane impregnato, deponi una ciotolina in frigorifero perché il caffè è utile anche per assorbire le esalazioni degli alimenti più forti.

Se non ami il caffè o non ne fai grande utilizzo puoi ottenere gli stessi sorprendenti risultati adoperando l’aceto, senza temere il suo odore forte, che dopo qualche minuto evapora, il succo di limone o  il bicarbonato. 

Prova a non evitare il problema ma a capire come contrastarlo. Certo, sarà sempre impegnativo pulire una cucina dopo aver dedicato del tempo nella preparazione di una o più pietanze, ma sapere che hai dei fedeli alleati a portata di mano per rimuovere ciò che ti fa paura, è già un buon punto di partenza 😉

 

 

 

 

Legumi non colpevoli thumb

Legumi non colpevoli

il:

Tutti i nutrizionisti li consigliano, anche a chi ha un intestino più sensibile.
Ma come facciamo a mangiarli senza preoccuparci di quella reazione che tutti noi ben conosciamo?

Continua a leggere